Comunicazione e narrazione di Charlie Brown, e del suo cane Snoopy

Charlie Brown e Snoopy, il mondo dei Peanuts: sfogliando qualche vecchia striscia a fumetti mi è sorta qualche riflessione sulla costruzione di questi personaggi e sull’impianto narrativo ideato nel 1950 dal loro “padre” letterario, Charles Monroe Shulz. In realtà, sui Peanuts sono stati versati fiumi di inchiostro, alla ricerca di reconditi significati e sottili interpretazioni; non pretendo quindi di … Continue reading »
Comunicazione e narrazione di Charlie Brown, e del suo cane Snoopy

Sfrutta al 100% il potenziale della tua mente

E’ nato il percorso formativo dal titolo: “Sfrutta al 100% il potenziale della tua mente“. Occorre sfruttare appieno le potenzialità che il nostro cervello ci offre. Abitudini, pigrizia mentale, preconcetti e molte altre ragioni di natura sociale e culturale concorrono, spesso, a non farci ottenere il meglio dalla nostra mente. Un programma di sei corsi di formazione selezionati, che hanno l’obiettivo comune di … Continue reading »
Sfrutta al 100% il potenziale della tua mente

Sfruttiamo al 100% il potenziale della nostra mente?

Partiamo da Lucy, il recente film di Luc Besson, il cui sottotitolo recita: “Una persona in media usa il 10% della sua capacità cerebrale. Oggi lei arriverà al 100%“. Il film si innesta su una polemica scientifica nata alla fine del 1800 (e mai del tutto sopita), tra detrattori e sostenitori della teoria secondo la quale … Continue reading »
Sfruttiamo al 100% il potenziale della nostra mente?

L’incontro con la leggenda: James Randi

Il 19 aprile ho partecipato, a Torino, alla conferenza di James Randi, figura leggendaria tra i prestigiatori e tra gli investigatori del paranormale. Non a caso l’incontro è stato organizzato dal CICAP (e presentava l’evento l’ottimo Massimo Polidoro, segretario nazionale e cofondatore del Comitato Italiano per il controllo delle informazioni sul Paranormale) e dal Circolo Amici della … Continue reading »
L’incontro con la leggenda: James Randi

Quando la fama del personaggio supera quella del suo creatore: Arsenio Lupin

Grazie alla recentissima riedizione dei romanzi di Maurice Leblanc, ad opera del Corriere della Sera, sto rileggendo di settimana in settimana le avventure di Arsenio Lupin. Potere mediatico del cinema e della televisione (nonché dei cartoni animati), Maurice Leblanc, che ha inventato il personaggio letterario del “ladro gentiluomo”, è stato superato in notorietà proprio dalla … Continue reading »
Quando la fama del personaggio supera quella del suo creatore: Arsenio Lupin

Passaggio generazionale e successione al vertice aziendale: processo e non evento

Il passaggio generazionale in Azienda o la successione al vertice rappresenta uno dei problemi fondamentali che le piccole e medie imprese (soprattutto italiane) si trovano ad affrontare. Due gli “assetti mentali” corretti su cui occorre lavorare per non creare traumi aziendali (e familiari). Il primo riguarda la strategia che passa dalla consapevolezza che non si tratterà … Continue reading »
Passaggio generazionale e successione al vertice aziendale: processo e non evento

Motivazione, padronanza di sè e intelligenza emotiva secondo Melville

Leggere Herman Melville, può portare a interessanti scoperte in tema di Motivazione Aziendale, padronanza di sè e intelligenza emotiva. Tutti ricordiamo lo scrittore americano per il suo più famoso romanzo, Moby Dick, ma un piccolo scritto molto meno famoso, curiosamente, fa da contraltare all’avventura del Capitano Achab e alla sua ossessiva (e fatale) caccia alla … Continue reading »
Motivazione, padronanza di sè e intelligenza emotiva secondo Melville

Corso a numero chiuso: Rendi Potente la tua Memoria

Nell’ottica del programma: “Sfrutta al 100% il potenziale della tua mente”, abbiamo inserito il corso “Rendi potente la tua memoria” un corso di memotecniche dedicato a professionisti, privati e aziende che sfrutta un metodo di apprendimento estremamente semplice ed efficace. Non esistono, infatti, persone dotate di un dono naturale in fatto di memoria, esistono invece tecniche … Continue reading »
Corso a numero chiuso: Rendi Potente la tua Memoria

Ulisse, primo vero risolutore di problemi

L’Odissea può essere riletta nell’ottica del problem solving? Omero, in effetti, ha tratteggiato la personalità del suo eroe, Ulisse, come quella di uno straordinario maestro della risoluzione dei problemi. Definito, e con ragione, il primo eroe moderno dell’antichità, modello di machiavellica intelligenza, capacità di analisi, abilità nell’essere sempre “un passo avanti” rispetto alla soluzione dei problemi … Continue reading »
Ulisse, primo vero risolutore di problemi

Meno e Meglio, un saggio quantomai attuale

Ripropongo la breve recensione di “Meno e meglio”, il saggio di Maurizio Pallante che avevo scritto sul mio vecchio blog ormai qualche tempo fa. Parlando con alcune persone proprio di consumo sostenibile e responsabile, infatti, sono tornato sull’argomento e ho compreso che l’idea non è stata compresa nella sua interessa. Non si tratta (come si vorrebbe far … Continue reading »
Meno e Meglio, un saggio quantomai attuale

Nel mezzo della difficoltà c’è l’opportunità… e la soluzione del problema!

Suscita molto interesse tra i lettori del blog e quando mi capita di parlare di formazione, il corso “Risolvere problemi con il pensiero illusionistico e il mentalismo“. Spendo quindi due parole per dettagliare meglio l’argomento ma soprattutto la filosofia, gli obiettivi e il target dello stesso. Si parte dal ribaltamento del concetto di problema, ovvero … Continue reading »
Nel mezzo della difficoltà c’è l’opportunità… e la soluzione del problema!

Il Sesto Senso

Un bellissimo libro di Massimo Polidoro (cofondatore e segretario nazionale del CICAP) che indaga, criticamente, il mistero della mente. Il sottotitolo del volume, d’altra parte, parla chiaro: “Indagine sui poteri misteriosi della mente e sulla psicologia dell’insolito”, un volume ricco di episodi più o meno recenti, raccolti dalla diretta esperienza dei testimoni (siano essi persone … Continue reading »
Il Sesto Senso

Parlare in pubblico (senza uccidere l’uditorio)

Parlare in pubblico può essere un compito molto complicato. Se non si è esperti navigati nel tenere conferenze, si cade spesso in alcuni errori che possono far fallire la performance, dal punto di vista del successo del conferenziere presso il pubblico, indipendentemente dalla sua preparazione specifica e dall’interesse oggettivo dell’argomento trattato. Possono giovare, allora, alcuni … Continue reading »
Parlare in pubblico (senza uccidere l’uditorio)

Risolvere problemi, pensando fuori dagli schemi mentali

Nella teoria della “formazione e soluzione dei problemi” sono cardinali alcuni concetti che ormai sono diventati classici. L’approccio al problem solving si basa su una visione non lineare e non convenzionale dell’accadere, del gestire e del risolvere, in contrasto con la logica tutta Cartesiana della sequenza lineare e del rapporto causa-effetto. Come posso parcheggiare una … Continue reading »
Risolvere problemi, pensando fuori dagli schemi mentali

Autostima e Automotivazione: la ricerca dell’ingrediente segreto

Fondamentale nell’automotivazione e nell’autostima è l’individuazione di quel punto centrale sul quale fare leva per costruire (o spesso ricostruire) la fiducia in noi stessi. Essere speciali, migliori, vincenti o essere in grado di superare i propri limiti, o ancora di realizzare qualcosa di nuovo e di diverso, è un esercizio, ma soprattutto un cambiamento di … Continue reading »
Autostima e Automotivazione: la ricerca dell’ingrediente segreto

Promuovere un prodotto grazie all’intelligenza collettiva

Il Crowdsourcing, termime formato dalle parole inglesi crowd (folla) e outsourcing (esternalizzazione di attività), appare per la prima volta nel 2006 sulla rivista Wired con una connotazione fortemente economica e aziendale ma il neologismo, se preso nella sua valenza più ampia, fa riferimento all’intelligenza collettiva ed è la base ‘ideologica’ dalla quale si deve dipanare un … Continue reading »
Promuovere un prodotto grazie all’intelligenza collettiva

Costruire l’autostima attraverso l’accettazione di sé e degli altri

Pilastro fondamentale della costruzione di se stessi è un buon bilanciamento dell’autostima. Ma come aumentarla se è bassa, o ridimensionarla se troppo alta? Gli effetti di uno sbilanciamento dell’autostima si ripercuotono sugli altri sia in ambito lavorativo che in quello personale. Difficoltà nel farsi accettare o nell’accettare gli altri, nel proporre e nel far accogliere … Continue reading »
Costruire l’autostima attraverso l’accettazione di sé e degli altri

Il linguaggio non verbale per parlare in pubblico

  Il linguaggio non verbale è decisivo in ogni tipo di comunicazione, sia essa uno a uno o uno a molti. Nel caso specifico di discorsi, conferenze e presentazioni al pubblico questo assume una valenza particolare. Se è vero, infatti, che il giudizio sulla persona che sta per prendere la parola si forma nel pubblico … Continue reading »
Il linguaggio non verbale per parlare in pubblico

Autorilassamento prima di parlare in pubblico

Parlare in pubblico rappresenta sempre un momento carico di tensione. Anche i migliori e più consumati relatori si trovano, infatti, a dover gestire lo stress che deriva dal confronto con una platea. Ci sono molti metodi per alleggerire questa tensione, attraverso una sorta di “training mentale” da condurre prima del momento in cui si prenderà … Continue reading »
Autorilassamento prima di parlare in pubblico

Non pensare all’elefante. Ovvero comunicare con i frame

Cambiare il proprio stile di comunicazione rispetto all’approccio della retorica classica (Inventio, Dispositio, Elocutio, Actio e Memoria) di ciceroniana memoria, ha certamente un effetto più immediato ed efficace in una società come la nostra dominata dall’immagine e dalla velocità. La teoria dei frame è un esempio di come si può modificare la preparazione di un … Continue reading »
Non pensare all’elefante. Ovvero comunicare con i frame

Ipnosi: potenzialità e pericoli

Ipnosi: di cosa stiamo parlando? Ognuno di noi entra più volte al giorno in uno stato di trance, ossia in uno stato alterato di coscienza (alcuni studi scientifici parlano di intervalli di tempo anche inferiori ai 90 minuti) e, pur senza rendercene conto, la nostra mente conduce il corpo a compiere gesti automatici e ripetitivi al … Continue reading »
Ipnosi: potenzialità e pericoli