toto
Truffatori
, cartomanti, sensitivi e operatori dell’occulto hanno tutti un tratto comune: sono ottimi comunicatori. Grazie al sapiente utilizzo di tecniche di manipolazione verbale, infatti, sono abilissimi a far credere di possedere doti divinatorie e di conoscere il nostro futuro o, nel caso dei truffatori, a farsi consegnare il nostro denaro o i nostri dati personali senza ricorrere alla violenza, ma solo con l’inganno. Ed è un errore pensare che cadano nella trappola solo gli sciocchi. In entrambi i casi, infatti, vengono sfruttate alcune nostre inclinazioni naturali (o indotte dalla cultura nel senso più generale del termine), come leva per superare le nostre difese e renderci vittime più o meno consapevoli.
Naturalmente occorre fare dei distinguo tra coloro che credono nella magia e nell’occulto (e che quindi si affidano consapevolmente a persone che ritengono capaci di prevedere il loro futuro) e le vittime di truffe ben architettate che invece, inconsapevolmente, cadono nella trappola del truffatore.
I primi devono “fornire prove” delle loro “doti”, i secondi devono creare scenari e situazioni verosimili per non far scorgere l’inganno: entrambi devono utilizzare la comunicazione verbale e non verbale, possedere alcuni rudimenti di psicologia spicciola (alcuni elementi del cognitivismo, per esempio) per ottenere il risultato che si sono prefissati.
L’argomento è di grande attualità, visti i numerosi episodi di cronaca che vedono soprattutto gli anziani e le persone in difficoltà vittime dei truffatori, ma anche il mondo dell’occulto, in questi momenti di grande preoccupazione economica e sociale, vive un periodo florido perché promette vane speranze a persone che speranze non ne hanno più. Particolarmente odiose, infatti, sono le notizie che riguardano pseudo-guaritori che promettono formule magiche al posto di serie cure per malattie gravi oppure facili guadagni a chi ha perso il lavoro o si trova in difficoltà, allontanando queste persone dall’obiettivo di mettersi all’opera per ricostruire o ritrovare ciò che hanno perso.

Con Giovanni Garavello, venerdì 11 dicembre 2015, durante la trasmissione televisiva Tensione Evolutiva 3.0, in onda su Telechiara (Gruppo Videomedia), forniremo qualche consiglio utile e sveleremo qualche “trucco”. Non mancate!

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.